top of page

Carpenteria fabbrile: Laff, le scale in metallo Made in Scandiano

Il co-titolare Francesco Manzo: “Ci stiamo specializzando in alcune realizzazioni specifiche: scale e adeguamento sismico in primis”




SCANDIANO - Una realtà artigiana di grande qualità, nata grazie alla passione e alla innata propensione a costruire anziché distruggere, una propensione tutta emiliana che è certamente il più alto degli elementi differenzianti della nostra imprenditoria. Oggi vi parliamo di una piccola realtà che da laboratorio artigiano è diventata azienda: l’azienda è la LAFF di Scandiano, impresa specializzata nella realizzazione di scale, grigliati e nella messa in sicurezza di strutture e capannoni industriali. Scale alla marinara con gabbia, scale in metallo e scale di sicurezza esterne: “Grazie al grande lavoro svolto negli anni oggi Laff cresce e guarda avanti con grande ambizione: nel cuore siamo dei fabbri ma il numero di dipendenti, gli interlocutori finali e la mole di progetti ci hanno trasformato in una vera e propria azienda” così Francesco Manzo, imprenditore che insieme a Paolo Felici, guida l’azienda con sede a Scandiano. Il giovane imprenditore ha continuato parlando del presente e del futuro di Laff: “Non ci occupiamo solo di grigliati e lavorazioni metalliche: la carpenteria fabbrile ci ha dato la possibilità di specializzarci in alcuni settori molto delicati, oggi siamo particolarmente concentrati nella produzione e posa di scale in metallo, scale di sicurezza o scale interne per capannoni, uffici e luoghi di lavoro. Siamo in grado di seguire tutta la fase di produzione e installazione, inclusa la progettazione. Questo servizio ci sta permettendo di crescere particolarmente in quello che è un settore di nicchia, a sceglierci sono le aziende del territorio, le scuole, i centri logistici e anche diversi enti pubblici che hanno la necessità di installare scale di sicurezza”. Questa è Laff, a Scandiano. Buon lavoro a Francesco Manzo, a Paolo Felici e a tutti i fabbri e tecnici dell’azienda.




 

 

2 visualizzazioni0 commenti
bottom of page